strategie omnichannel

Strategie Omnichannel : La difficoltà nel catturare il proprio pubblico

Come pianificare una strategia omni-canale? 

L’interesse nell’integrazione cross-channel è un punto focale per molti marketer che hanno il dovere di pianificare strategie omnichannel.

La principale difficoltà e sfida sta nell’integrare i dati dalle tre aree principali: TV, Digitale e In-store. L’integrazione appunto tra sistemi, origine dei dati, venditori, e tecnologie pone grandi difficoltà. In molte compagnie, il bisogno di organizzazione dei diversi aspetti sembra meno ovvio ma comunque è sempre vitale.

La ragione principale del perchè le aziende sono interessati al cross-channel è perchè vorrebbero essere estraniati dal funnel monoreferenziale, e iniziare a guardare al consumatore in maniera differente. Potendo messaggiare con lui attraverso diversi canali e media.

Senza organizzazione e cooperazione, in molti casi la trasformazione digitale, e tutti gli sforzi per raccogliere dati integrati tra le tecnologie sarebbero vani.

Dunque sorge un problema conseguente: come fare per raccogliere i dati provenienti da infrastrutture differenti che raccolga insieme le kpi interessanti dai diversi canali, per poterli gestire, misurare e confrontare tra digital, tv e offline?

Beh diciamo che quelli di Convertro ci stanno pensando! Anche se Analytics e la canalizzazione Multicanale dovrebbe dire la sua…ma personalmente sono un miscredente di analytics anche se configurato e segmentato ‘a dovere’. In molti casi…

Dunque, come sempre, l’organizzazione dipende dalla tecnologia, dai dati, ma ancora di più dallo studio del comportamento delle persone.  E del capire le loro abitudini, in modo empatico.

Strategie omnichannel: analizziamo la customer Journey

Facciamo un esempio pratico: Lisa sta pianificando di fare un nuovo viaggio e si appresta alla ricerca di nuove scarpe per l’escursione. Nella sua ricerca Lisa visita il sito di Decathlon e sfoglia il catalogo nella sezione scarpe da trecking.

Dopo una settimana si reca al negozio Cisalfa che è più vicino e più comodo. Nel mondo ideale, i dati raccolti dal sito web dovrebbero trasferirsi per fornire un’esperienza in-store migliore e questo può avvenire in due modi:

1. Cisalfa e Decathlon dovrebbero instaurare una relazione esclusiva dove le info consumatore sono condivise da entrambi.

2. Attraverso i Cookie, raccolti da una parte terza, che fornisce a Cisalfa (in questo caso) una serie rilevante di dati sul customer journey di Lisa direttamente al brand. In questo modo il fornitore del servizio lavora in ottica di migliorare l’esperienza del consumatore ma allo stesso tempo protegge i suoi dati restando estraneo alle parti.

In questo modo l’obiettivo e il focus delle strategie omnichannel non è più la vendita in se, ma l’esperienza utente, le parti lavorano per il consumatore e per facilitargli la vita! Lisa sarà ben consapevole di questo processo di trasmissione delle informazioni. E ne sarà soddisfatta perchè ne ricaverà valore in cambio.

La condivisione dei dati, bilaterale, per facilitare, in maniera intelligente ed efficiente l’esperienza di acquisto.

 

 

 

 

 

Strategie Omnichannel : La difficoltà nel catturare il proprio pubblico ultima modifica: 2017-07-06T09:34:19+00:00 da ViaStore
Condividi su...Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone

Un pensiero su “Strategie Omnichannel : La difficoltà nel catturare il proprio pubblico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *